Richiesta di Lama Zopa Rinpoche

Chiediamo a tutti i soci e ai simpatizzanti del Centro Lama Tzong Khapa di aderire alle pratiche che la nostra guida spirituale, Lama Zopa Rinpoche ha richiesto a tutti i centri, progetti e servizi dell’FPMT, per il Tibet e per aiutare Sua Santità il Dalai Lama affinché i suoi desideri si realizzino con successo velocemente.

Per favore, entro il 12 luglio, inviate al Centro, tramite e-mail (centrolamatzongkhapa.tv@gmail.com), il numero totale dei mantra recitati e delle puje offerte.

Il testo della richiesta di Lama Zopa:

“Questo giorno— giorno della nascita, dell’illuminazione e del passaggio nel parinirvana del Santo Buddha— ho sentito che dovevamo fare qualcosa per il Tibet, qualcosa per aiutare i santi desideri di Sua Santità il Dalai Lama, affinché possano realizzarsi rapidamente, senza attendere a lungo. Qualcosa affinché ci siano grandi cambiamenti nella Cina continentale, nelle menti dei membri del governo e di coloro che controllano la politica. Qualcosa per la libertà del Tibet o la libertà dell’approccio della via di mezzo auspicato da Sua Santità il Dalai Lama, affinché succeda la cosa migliore.

In accordo alle mie divinazioni di Topolino, le pratiche migliori da fare sono le seguenti:
50.000 recitazioni il Mantra della promessa di Tara, e
500 puje di Offerta dei Quattro Mandala a Tara.
Queste pratiche devono essere fatte da tutti i centri, progetti e servizi dell’FPMT, con la motivazione di bodhicitta e una profonda devozione, come offerta a Sua Santità il Dalai Lama, per servirlo nel portare a completamento i suoi desideri, pensando come segue:
“Possa il governo di Pechino cambiare idea riguardo a Sua Santità e al Tibet, che i politici cinesi vedano che Sua Santità è Cenrezig e che si dedichino a lui totalmente facendo esattamente ciò che lui desidera. Possano invitare Sua Santità in Tibet con totale devozione e apprezzamento, in modo che miliardi di persone possano vedere il suo santo volto, ricevere insegnamenti e godere dell’incredibile felicità nell’incontrare Sua Santità e il Dharma. Possa esserci la totale libertà dell’approccio della via di mezzo per il popolo tibetano dentro e fuori dal Tibet.
Più tempo ci vuole affinché il Tibet sia libero, e più la gente è frustrata e infelice. Non possono più aspettare, la situazione è davvero insopportabile, per questo si auto-immolano. Questo è tutto ciò che riescono a pensare di poter fare. Quindi, più tempo ci vuole, più persone si auto-immolano.
Nel Mantra della Promessa di Tara c’è un punto in cui si mette il nome o il desiderio, quindi lì potete dire: “Affinché il governo di Pechino cambi la mente e promuova la libertà totale in Tibet e affinché lì ci siano ancor più buddha bodhisattva di quanti ce ne erano prima.”
Sarebbe molto, molto buono per noi dell’FPMT fare ciò. Questo è qualcosa che possiamo fare. In passato abbiamo offerto molte puje di lunga vita a Sua Santità il Dalai Lama, ma ultimamente non ne abbiamo fatte. Abbiamo fatto delle offerte insieme ad altri monasteri e rappresentanti di varie tradizioni, ma non l’abbiamo offerta da soli. Quindi pensavo che l’intera FPMT si dovrebbe unire per offrire a Sua Santità il Dalai Lama una puja di lunga vita un elaborata, offrendo un vero elefante vivo con grandi decorazioni, con studenti vestiti da re, un ministro, una principessa e così via, forse a Bodhgaya o a Kushinagar.
Questo è il momento per noi di fare qualcosa, per accelerare il processo.”

Lama Zopa
Chenrezig Institute, Australia
Saka Dawa 2018

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi